Da qualche settimana ho ripreso ad allenarmi in vista dei prossimi appuntamenti della stagione sportiva. Sono andata in palestra ma questa volta non ero da sola. Ad accompagnarmi nella mia giornata di fatica, c’era uno sparring partner d’eccezione: mio figlio Ettore.

Per fissare questi momenti speciali ho voluto girare un video che non mi stanco mai di vedere e rivedere.

 

 

Il piccolo Ettore era perfettamente a suo agio, complici anche la mia preparatrice atletica Alessandra Coltorti, che ha vissuto una giornata molto particolare di allenamento e mio padre che ci guardava divertito. Ettore ogni tanto per attirare su di sé l’attenzione: lo chiamava: “Babaio, babaio!”

 

 

Ettore ha fatto tutto quello che facevo io, e mi seguiva passo passo negli esercizi.

 

 

Ettore in perfetto equilibrio sul bosu

 Il piccolo talento si è tenuto in perfetto equilibrio sul bosu (cupola di gomma morbida, utile all’allenamento cosiddetto “propriocettivo”*).

 

“Stava lì contento e divertito e cantava: “Chua chu chu ua”, con una tranquillità come se avesse fatto quest’esercizio da sempre”. Io mi sforzo da anni a fare quest’esercizio difficile e lui è stato davvero bravissimo!

 

Ettore e la maschera da fioretto: com’è stato facile indossarla!

Poi correva con me, prendeva il fioretto e a un certo punto ha preso la maschera. All’inizio ovviamente non riusciva a indossarla, perché grande e pesante. Poi velocemente l’ha guardata, scrutata e ha trovato il modo di metterla, nel modo più semplice e più puro proprio dei bambini.

 

L’ha tirata su da terra piegandosi e infilando la testa. Si è rialzato con la maschera in testa e voilá: il gioco è fatto! Abbiamo riso tantissimo. A volte penso sia un genio!;)  

 

Da quel giorno, appena posso lo porto sempre con me. Mi piace moltissimo che lui mi stia vicino e che possa (anche se ancora piccolo) riuscire a percepire la fatica, la passione e il divertimento che provo quando mi alleno. E questo ovviamente indipendentemente dal fatto che quando sarà grande possa praticare la scherma.

 

I prossimi appuntamenti sportivi in vista di Tokyo 2020

Gli allenamenti di questo periodo sono tutti in vista dei prossimi appuntamenti sportivi che mi vedranno impegnata in otto tappe di “regular season”, i Campionati Continentali, per poi arrivare all’appuntamento per eccellenza, le Olimpiadi di Tokyo 2020.

 

Di seguito il CALENDARIO nel dettaglio (in grassetto le prove valide per la qualificazione olimpica, in rosso le gare Grand Prix FIE).

 

Algeri (22/24 novembre 2019)

St. Maur (13/15 dicembre 2019)

Katowice (10-12 gennaio 2019)

Torino (07/09 febbraio 2020) Grand Prix

Il Cairo o altra destinazione (21/23 febbraio 2020)

Anaheim (13/15 marzo 2020) Grand Prix

Tauber (01/03 maggio 2020)

Shanghai (15/17 maggio 2020) Grand Prix

 

Fonti:

http://www.benessereitalia360.it/propriocezione-cosa-e-come-funziona/