Oggi sono qui per raccontarvi le emozioni vissute nel realizzare la mia prima copertina con Ettore, per il mensile “Insieme” di Sfera Editore.

In un caldo pomeriggio d’estate sono andata con Ettore nella splendido studio romano di Claudio Porcarelli (il grande fotografo che è riuscito a immortalare le più grandi stelle del mondo del cinema e dello spettacolo) per realizzare uno shooting fotografico per la cover e servizio, appunto di “Insieme”, mensile storico per la famiglia.

Io ed Ettore scattati dal fotografo delle star: Claudio Porcarelli

Posare per Claudio Porcarelli è stata un’esperienza indimenticabile, perché in poco tempo è riuscito a creare un’atmosfera serena e giocosa, (complice anche la location pensata per accogliere al meglio anche i bimbi con un’area a loro dedicata), che ci ha permesso di essere noi stessi e a nostro più completo agio. Poteva certo essere non semplicissimo realizzare degli scatti e stare in posa per qualche ora con un bambino di soli 2 anni. Invece Ettore si è trovato benissimo, ha giocato, riso e addirittura è stato talmente bravo che abbiamo finito tutto prima dell’orario pattuito!

D’altronde basta vedere le foto per rendersi conto che quanto vi ho detto risponde a verità! Sono vere, spontanee, e colgono davvero il profondo legame che c’è tra noi.

L’intervista: “Le sfide sono la mia vita”

In più mi sono trovata bene anche nel raccontarmi alla giornalista. Infatti è stato bello ripercorrere le sfide sportive, da quando ho iniziato a fare sport, e perché mi sono appassionata alla scherma.

«La scherma è un’arte: si inizia con la corsa, si gioca, si socializza e poi, piano piano, si comincia con gli assalti. Mi piaceva il fatto di essere in pedana da sola, di dovermi mettere sempre alla prova e affrontare le paure. Amavo anche l’idea di stare insieme agli altri, ma allo stesso modo desideravo superare gli altri per affermarmi».

Fino ad arrivare ai momenti più importanti della mia carriera e alla mia ricetta per vincere. E ancora… Ho parlato ovviamente dell’altra sfida della mia vita: la nascita di mio figlio Ettore, dal periodo della gravidanza al momento magico del parto, fino ad arrivare al momento in cui ho capito che volevo conciliare la vita sportiva con quella di mamma e continuare a vincere.

«È stato l’avvenimento più importante della mia vita, ma non lo posso paragonare alle vittorie sportive, è un’altra cosa: la natura che ‘esplode’, un’emozione grandissima…Da quando ho scoperto di essere incinta mi sono sentita tranquilla come non mai: dormivo, mangiavo, andavo in piscina…».

Allora, se volete leggere tutti i dettagli della mia intervista e vedere le bellissime foto del servizio realizzato dal grande Claudio Porcarelli, correte in edicola!

 

 

 

La foto di copertina di questo articolo è tratta dal servizio fotografico realizzato per la rivista “Insieme” di luglio 2019 da Claudio Porcarelli