Caro Babbo Natale,

Non avrei mai pensato di poterti scrivere di nuovo!
Sono passati alcuni anni dalla mia ultima lettera… Ma non troppissimi!!!
Volevo ringraziarti per tutto l’impegno che metti nel portare doni a tutti i bambini che ti scrivono, ma in particolare per avermi portato il Dono dei doni: il mio piccolo cucciolo di uomo.
GRAZIE, per aver scelto con cura questo regalo e GRAZIE per avermelo portato nel momento giusto!
Lui ora ha passato un anno da più di quattro mesi ed ogni volta che ti vede sotto forma di pupazzo o che sente pronunciare il tuo meraviglioso nome gli si illuminano gli occhi!
A volte ti chiama “Babbo Tatate”: vedi se riesci procuragli anche qualche altra consonante per Natale!!!
In questi giorni al nido Ettore, insieme agli altri bambini, ti hanno pensato molto ed in tuo onore, hanno costruito un alberello di Natale con la carta verde ed una pallina di plastica da appendere!!
Spero tu possa tornare ogni suo Natale, anche quando sarà diventato talmente grande da dover fare persino le tue veci. Spero tu possa sempre regalargli quel luccichio agli occhi che amo tanto.
Grazie di cuore Babbo Natale.
Mamma Elisa.