Settembre. Nonostante la stagione estiva ormai volge al termine, parliamo di un altro simbolo dell’estate: il cocco, un frutto che sicuramente sarà capitato a molti di mangiare sotto l’ombrellone.

Il cocco è un frutto molto nutriente, particolare, diverso a livello nutrizionale dai classici frutti zuccherini che siamo abituati a conoscere. Infatti la sua composizione nutrizionale presenta un apporto calorico di circa 350 Kcal per 100 g di prodotto e i grassi (35 g per 100 g di prodotto) corrispondono all’85% dell’apporto calorico totale,  mentre gli zuccheri al 10% e le proteine al 5 %.

I grassi del cocco sono principalmente grassi saturi ma non per questo l’alimento deve essere demonizzato: i grassi presenti sono a media catena e non a lunga catena (l’acido laurico è l’acido grasso principale presente nel cocco) e per questo motivo  sono assorbiti, metabolizzati e ossidati molto facilmente. Da non dimenticare la presenza di sali minerali. In particolare il cocco è molto ricco di potassio e con buone quantità di magnesio e zinco oltre a polifenoli ad azione antiossidante.

Il cocco quindi usato con moderazione e nelle giuste quantità  è un ottimo alimento da inserire nella dieta settimanale di ognuno di noi. Un pezzo di cocco (circa  25-30 g ) apporta circa 100 Kcal e può essere un ottimo spuntino rinfrescante, nutriente, saziante a basso indice glicemico, sicuramente un’ottima alternativa a pizze, merendine e bevande zuccherate varie spesso utilizzate dai bambini.

Con le giuste quantità si possono creare anche abbinamenti nutrizionalmente completi con frutta fresca di stagione e cocco. Per i bambini prestare sempre attenzione onde evitare il rischio di soffocamento da cibo, ma questo aspetto che riguarda comunque tutti gli alimenti, sarà approfondito in uno dei prossimi articoli.

Nell’ambito della sicurezza alimentare attenzione comunque al cocco venduto in spiaggia che potrebbe essere a rischio contaminazione perché, nella maggior parte dei casi, non vengono rispettate le regole generali di buona prassi igienica e conservazione degli alimenti.

Nello sport negli ultimi anni viene utilizzata da molti atleti l’acqua di cocco che può essere considerata uno “sport drink naturale” molto ricco di potassio da bere in situazione di carenze o aumentato fabbisogno.

 

Tuttavia è bene ricordare agli atleti che, contenendo il cocco poco sodio, in caso di sforzo prolungato con elevata sudorazione, la bevanda andrebbe corretta con l’aggiunta di sodio (esempio aggiungendo un pizzico di sale da cucina).

 

Il cocco, nella forma della farina di cocco ottenuta dalla macinatura della polpa di cocco essiccata, può essere utilizzato anche in gastronomia per la preparazione di dolci e prodotti da forno. Come derivato del cocco la farina, ricca in grassi, assicura un apporto calorico notevole, non contiene glutine, è a basso indice glicemico e ricca in potassio.

Anche la ricerca scientifica negli ultimi tempi ha puntato l’attenzione sulle caratteristiche nutrizionali di questo alimento con risultati interessanti in diversi ambiti nutrizionali cosa che lo ha portato all’attenzione dei nutrizionisti e della popolazione.

 


Dott. Luca Belli
Biologo Nutrizionista
Specialista in Scienza dell’Alimentazione

Master Internazionale in Nutrizione e Dietetica
Master in Scienze dello Sport e del Fitness

Certified Sports Nutritionist from the International Society of Sports Nutrition

Docente (a c.) Università di Camerino

www.lucabelli.it

Privacy Preference Center

Cookies mammatleta.it

Come usiamo i cookie

Al fine di agevolare la navigazione sul proprio sito, DMTC ​potrà installare sul suo dispositivo, le seguenti tipologia di cookie tecnici: - cookie di sessione, il cui utilizzo non è strumentale alla raccolta di dati personali identificativi degli utenti, ma a migliorare la navigazione; - cookie di analisi, utilizzati per raccogliere informazioni, in forma aggregata, sul numero degli utenti e su come gli stessi visitano il Sito. L’utilizzo di tali cookie e lo svolgimento dei trattamenti ad essi connessi, non richiede, ai sensi della disciplina vigente, il suo consenso.

Close your account?

Your account will be closed and all data will be permanently deleted and cannot be recovered. Are you sure?